SCUOLA SU MISURA: INTEGRAZIONE TRA DIRE E FARE – VENETO

SOGGETTO PROMOTORE:
S.O.S. Bambino I.A. A.P.S.

 

ENTE FINANZIATORE:
Regione Veneto

 

DURATA:
Ottobre 2021 – Luglio 2022 (in corso)

 

AREA DI INTERVENTO:

Vicenza, Veneto

In collaborazione e partenariato con l’Istituto Comprensivo n.9 di Vicenza che comprende 4 scuole: 1 scuola dell’infanzia (K. Trevisan Lampertico), 2 scuole primarie (Giovanni XXIII e Zecchetto), 1 scuola secondaria di I grado (Ambrosoli).

 

CONTESTO

Il contesto in cui il progetto va ad agire sono le scuole sopra citate, poiché sono state rilevate sempre maggiori difficoltà di integrazione da parte di alunni stranieri, adottati o con disabilità e ritardi all’interno delle nostre del nostro territorio. Molto spesso queste difficoltà si rilevano in famiglie che dispongono di risorse economiche limitate o si trovano in una condizione di svantaggio sociale ed inoltre solitamente gli unici interventi possibili sono quelli individualizzati e a domicilio.

In tutte le 4 scuole ci sono un totale di 791 alunni, di questi 49 hanno Bisogni Educativi Speciali (BES), 13 hanno Disturbi Specifici dell’apprendimento (DAS), 42 sono diversamente abili. Inoltre il comprensivo ha il 40% di alunni di origine straniera (318) e questo richiede un particolare lavoro di integrazione, di accompagnamento di difficoltà linguistiche, di laboratori e attività specifiche di alfabetizzazione della lingua italiana.

 

PROGETTO

Il progetto prevede diverse azioni, tra cui l’alfabetizzazione della lingua italiana, l’assistenza allo studio ed il supporto psicologico. Verranno coinvolte anche le famiglie con l’ottica di costruire un “welfare di comunità” ed una rete forte che permetta di raggiungere in modo completo e positivo gli obiettivi progettuali.

  • Attività di ALFABETIZZAZIONE DELLA LINGUA ITALIANA: stante l’alta percentuale di alunni stranieri e adottati stranieri è stata progettata questa attività ad integrazione delle normali attività scolastiche per rinforzare le competenze linguistiche e supportare gli alunni nel percorso scolastico di apprendimento.
  • Attività di ASSISTENZA ALLO STUDIO: L’alto numero % (oltre il 13 per cento!) di alunni con disabilità, bisogni educativi speciali, disturbi dell’apprendimento porta a dover prevedere delle attività che si potranno allargare anche a quegli alunni che non si trovino in situazioni di difficoltà conclamata ma che potrebbero facilmente ricadervi senza un percorso di supporto e aiuto che non sempre le famiglie sono in grado di identificare e fornire. Per questo si attiveranno percorsi di supporto di gruppo e/o individuali.
  • Attività di SOSTEGNO PSICOLOGICO e di una possibile valutazione professionale delle difficoltà degli studenti, prevedendo se del caso, oltre ai momenti di incontro con lo psicologo per lo screening DSA e per attività di consulenza per i PDP , la somministrazione di test specifici di apprendimento. In particolare si andrà a somministrare il Test di Leiter che risulta particolarmente adatto agli studenti stranieri in quanto utilizza parametri non verbali per la valutazione delle abilità cognitive.

 

BENEFICIARI DIRETTI

I beneficiari diretti del progetto sono 130 minori: 50 alunni stranieri, 30 alunni (bes, dsa, adottivi, etc.), 20 minori disabili.  30 alunni.

 

BENEFICIARI INDIRETTI

I beneficiari indiretti individuati sono le famiglie degli studenti coinvolti ed in generale le classi di appartenenza degli stessi.

 

COSTO

Il costo complessivo del progetto è di 30.000,00€

 

FOTO E VIDEO RELATIVI ALLE ATTIVITA’ PROGETTUALI E ALL’INCONTRO CONCLUSIVO DI RESTITUZIONE

per vedere i video girati durante il percorso di arteterapia consultare il link: https://www.youtube.com/playlist?list=PL9J47g0zV9QiDrOn9xScptVXE4rLPYPg-

 

PEDIATRI SENZA FRONTIERE 2021 – HAITI E REPUBBLICA DOMENICANA

SOGGETTO PROMOTORE:
S.O.S. Bambino I.A. A.P.S.

 

ENTE FINANZIATORE:
Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese

 

DURATA:
Marzo 2022 – in corso

 

AREA DI INTERVENTO:

Valle del Cibao – Rep. Domenicana

Dipartimento di Artibonite e Port au Prince – Haiti

 

CONTESTO

Il Progetto si realizza nella Rep. Dominicana e ad Haiti, dove l’associazione è presente da oltre 10 anni, e intende intervenire nella Valle del Cibao, la regione più popolosa e più povera della Repubblica Dominicana, al confine con Haiti ed in cui ha sede il Centro Medico Cibao, e ad Haiti in un istituto di accoglienza per minori della capitale e nei villaggi di Petites Desdunes e Bocozelle nel dipartimento di Artibonite, una delle aree più povere di Haiti. Ad Haiti 1 bambino su 3 muore prima di aver raggiunto i 5 anni di età ed ogni ora 2 bambini haitiani sotto i 5 anni muoiono per malnutrizione e malattie curabili. Anche la mortalità infantile, che nella Repubblica Dominicana colpisce 31 bambini su 1000 nati vivi, ad Haiti ha una consistenza più che doppia (74 ogni 1000 bambini nati vivi). La cura dei bambini è affidata a medici con una preparazione pediatrica non adeguata. In Haiti si stima che il 70% della popolazione non abbia accesso all’acqua potabile e il problema è particolarmente grave nelle campagne dell’Artibonite dove si sviluppa storicamente il vibrione del colera.

 

PROGETTO

Obiettivo generale del progetto è quello di migliorare le condizioni socio-sanitarie dei bambini nella Valle del Cibao nella Rep. Dominicana e nel Dipartimento di Artibonite e Port au Prince ad Haiti. L’obiettivo specifico individuato è incrementare il livello e le possibilità di accesso ai servizi sanitari di base e specialistici di qualità in Haiti e di aumentare le qualità e le competenze di cura del personale medico in Rep. Dominicana, è prevista infatti una formazione ad un  totale di 300 persone. Queste azioni verranno inoltre perseguite tramite la dotazione al centro Medico Cibao – UTESA di 1 culla termica e 1 monitor diagnostici e strumenti di analisi ed indagine, tramite interventi socio-sanitari rivolti ai bambini haitiani e tramite la fornitura di alimenti e medicine ai destinatari del progetto.  Verranno inoltre prodotti opuscoli di sensibilizzazione su colera e Covid-19 e verrà redatto uno studio di fattibilità e realizzato un punto di trattamento e distribuzione di acqua potabile.

 

BENEFICIARI DIRETTI

In Rep. Dominicana: 330 studenti, medici, infermieri formati all’sudo di strumenti forniti col progetto

Haiti: 300 bambini del Foyer di Port Au Prince, di Bocozelle e Petites Desdunes con interventi diagnostici e cure

 

BENEFICIARI INDIRETTI

In Rep. Dominicana: 35.000 persone che beneficeranno di personale medico-infermieristico maggiormente formato nelle tecniche diagnostiche.

Haiti: tutti gli abitanti (50.000 circa) dei due villaggi che avranno rifornito un dispensario medico e studi per l’acqua potabile

 

COSTO

Il costo complessivo del progetto è di 61.250,00€

 

AGGIORNAMENTO PROGETTO – luglio 2022

Nel villaggio di Bocozelle è iniziata la costruzione del pozzo e del punto distribuzione acqua. Al termine dell’intervento sarà possibile per tutti gli abitanti attingere ad acqua pulita e non come adesso (come si vede dal video) ad acqua sporca che provoca malattie anche gravi come il colera.

 

 

 

RACCOLTA MATERIALI DA INVIARE IN UCRAINA

SOS Bambino International Adoption A.P.S., membro di EANET for adoption, con il patrocinio del Comune di Dueville e la cooperazione della Protezione Civile di Dueville organizza una raccolta di materiale da destinare in Ucraina al Centro di Accoglienza Profughi della città di Leopoli.

Il centro di raccolta “emergenza Ucraina” è situato presso la sede della Protezione Civile di Dueville.

Per maggiori informazioni riguardanti gli orari ed i materiali necessari guardare il link: EMERGENZA SOSTEGNI UCRAINA

Si ringrazia anticipatamente quanti sosterranno questa iniziativa!